Crea sito

Cadere in trance e prove di fede

Alcuni vedono come prove dell’esistenza del divino il fatto che alcuni malati, a volte attori, cadono in trance o in uno stato non ben definito, parlando lingue antiche, o apparentemente antiche, accompagnando il tutto anche con fenomeni più o meno strani, e che si ristabiliscono, recuperano una apparente normalità, con preghiere e acqua santa. Purtroppo per costoro tali fenomeni non provano l’esistenza del divino né di altro, al massimo sono fenomeni da studiare, o noti ma sconosciuti ad alcuni. L’esistenza di Dio si accetta per fede, secondo la Chiesa, e non per prove ragionate o colpi di teatro. Dunque o si contraddice la Chiesa, utilizzando tali fenomeni come prove, oppure tali fenomeni sono al massimo da studiare scientificamente per dare sollievo alle persone malate.